Home

Il progetto ARIANNA, dal nome evocativo della donna che con il suo ingegno salvò Teseo dal labirinto, tratta dell'effetto di gravi eventi di natura accidentale su catene di sistemi complessi, e della possibilità di incrementare la capacità di sopravvivenza di detti sistemi e degli utenti che li ospitano grazie al ricorso integrato di soluzioni logiche e tecnologiche innovative. Verranno studiate le più moderne tecnologie di automazione, la loro possibilità di miglioramento ed integrazione reciproca nonché l'applicazione al settore navale quale caso studio di partenza per la validazione della tecnologia. Saranno studiate quelle procedure e azioni che possano essere messe in atto tramite una funzionalità in automatico allo scopo di ridurre i rischi per gli operatori/utenti coinvolti e da ultimo sarà realizzato un software che, in funzione di indicazioni provenienti dall'automazione, sia in grado di mostrare in tempo reale lo stato del sistema a seguito di un incidente, e di rendere evidente all'organo di governo e controllo le procedure da mettere in atto (automatiche o meno) per salvare il sistema nel suo complesso.


Obiettivo specifico di ARIANNA è l'elaborazione di una metodologia e la realizzazione di un software che consentano di ottenere un livello superiore di automazione a bordo delle navi e, come conseguenza, un livello superiore di sicurezza in caso di incidente.
Il progetto dura 23 mesi ed è stato avviato nel luglio 2014. Per la realizzazione del progetto il cui costo complessivo ammonta ad € 2.999.360,00, la Regione Liguria tramite FILSE ha concesso un contributo a fondo perduto dell'ammontare di € 1.497.770,06.

Tabella dei WP



Il progetto è strutturato in 6 WP qui sinteticamente schematizzati:

Schema dei WP